Ittica NewsSocietà e Cultura

La tec(h)nocrazia

2 Mins read

I dossier economia non li hanno manco aperti

In sei mesi, a causa dell’inflazione e delle bollette, la ricchezza degli italiani si è ridotta di oltre il 6 per cento.

Nel suo intervento alle Camere post fiducia #illolaiglileiosonogiorgia aveva annunciato tronfia che per prima cosa il governo si sarebbe occupato di economia.

Non è andata così. Anzi, l’avvio del governo è stato a dir poco deludente.

Lo show dell’#altoprofilo

Dopo aver fatto chiaramente capire, con ministri (Piantedosi, Roccella e la madama Garnero su tutti), vice (Galeazzo Bignami top) e sottosegretari (Durigon e Sgarbi), che l’altoprofilo era un mesto déjà vu, il messaggio dei primi provvedimenti è addirittura cristallino:

👉 sei libero di non vaccinarti e di infettare chi vuoi anche se lavori con persone malate o fragili;

👉 se organizzi  un rave party, rischi sei anni al gabbio e poco importa che esistano già articoli del Codice Penale orientati a disciplinare l’occupazione abusiva di suolo pubblico e privato.

La norma tirata fuori in fretta e furia dal nuovo governo (art. 434 bis c. p.) ha dell’incredibile anche solo nell’aver pensato di bandire chi organizza un raduno con più di 50 persone con l’effetto di rendere punibile qualsiasi assembramento senza mai definire concretamente quando si configuri un pericolo per l’ordine pubblico e senza citare nello specifico i “rave”. Una norma scritta malissimo!


Tutto come prima

Nessuna novità dunque, l’indirizzo politico di questa masnada è prima di tutto un indirizzo culturale (sic!) perfettamente in sintonia con l’ideologia che caratterizza la destrafarsa melonsalviniana: repressiva e sicuritaria da un lato, no vax e populista dall’altro.

Ricordo male o Ursula&co. erano gli odiatissimi tecnocrati di Bruxelles?

Ora io sono solo un umile pizzicamerda e magari questi fenomeni ci stupiranno facendo anche cose buone 🖤🇮🇹, ma gli esordi non fanno certo ben sperare.

Prova ne sia che ieri Meloni si è fatta zitta zitta mezz’ora di anticamera dalla von der Leyen solo per rassicurare l’Europa che l’Italia non è stata invasa dai marziani e che l’Agenda Draghi (ecco chi l’ha ritrovata!) resta un mantra anche per la destra.

“Ma come parla bene l’inglese la Giorgia, ci ricorda tanto Draghi. No carina, con la pettinatura vai bene e quasi le antenne da alieno non si vedono, ma il PNRR proprio non si tocca. Adesso ti metti al telefono con Giorgetti, il girasagre, Cingolani e cercate di realizzare gli obiettivi. È tutto, puoi andare”

E, come al solito, uno sguardo alla “rive gauche”.

Ha voja te a farli uscire dalle loro ricche magioni decorate da pergolati di rose!

Mentre dentro il PD ricchi rampolli  parlano di “coraggio” e socialismo e il techno dj Letta si avvita sui rave, spalleggiato dal sempre inutile Fratoianni, qualche assessora locale ❤️  ricorda invece che sarebbe il caso ogni tanto di “scendere” a sentire come va veramente la vita nelle città.

E invece…

Si valuta se stendere la passatoia a renziani e calendiani che vorrebbero Letizia Maria Brichetto Arnaboldi Serbelloni Mazzanti Viendalmare alla guida della Lombardia o, in alternativa, il già trombato alle politiche Cottarelli.

Li stiamo mettendo all’angolo! ✊🤭


🌹🏴‍☠️

128 posts

About author
Esimio "signor nessuno", anarcoinsurrezionalista del tastierino, Scienze politiche all'Università, ottico optometrista per campare. Se proprio devo riconoscermi in qualcuno, scelgo De André. Ciclista da sempre, mi piacciono le strade in salita. Ci si vede in cima.
Articles
Related posts
Ittica NewsSocietà e CulturaStorie Diverse

6000 Sardine: la tempesta perfetta

2 Mins read
“L’associazione 6000 Sardine ha deciso di non entrare nella costituente del PD e di non sostenere alcun candidato” A ripensarci l’unica logica…
elezioniIttica Newspolitica italianaSocietà e Cultura

L'Italia è ancora in piedi perché non sa da che parte cadere

2 Mins read
Di come Donzelli, Delmastro e tutti i post fascisti gettino palate di sterco su ciò che resta della democrazia in Italia è…
Ittica NewsSocietà e CulturaStorie Diverse

Pillole di memoria

1 Mins read
La memoria si esercita. Non basta citare Primo Levi sui social e poi tornare ad essere le stesse merde egoiste di sempre….
Entra nella Ittica Community

Non perderti i contributi dei nostri autori e rimani aggiornato sulle iniziative ittiche!